Feeds:
Articoli
Commenti

Da oggi il nuovo indirizzo del blog è

 www.uvaromatica.com

 

Zafferano&co.

Questo piatto è nato perchè volevo provare ad abbinare gli asparagi con qualche spezia, così tanto per cambiare dal solito ‘uovo e parmigiano’, e ho pensato allo zafferano proprio per la caratteristiche aromatiche praticamente opposte ma di altrettanto grande intensità. Lo zafferano a mio gusto va dosato bene, perchè tende a risultare un po’ nauseante e l’abbinamento in effetti mi è piaciuto molto, anche cromaticamente non è male, no? ho trovato particolare che, credo per via della consistenza di questi gnocchi, la dolcezza e l’aroma inconfondibile dello zafferano, emergono alla distanza, ovvero inizialmente mi sembrava di averne messo troppo poco e che l’asparago vincesse nettamente, poi invece dopo qualche forchettata le cose cambiano e il piatto trova un suo equilibrio molto piacevole. Ho abbinato un Langhe Bianco 2006 di G.D.Vajra da vitigno Riesling renano 100%, davvero impeccabile. Continua a leggere »

Pizza!

Il mio rapporto con i lievitati non è mai stato tanto buono, e per l’impasto della pizza ho provato varie volte a seguire più ricette e più consigli, ma vuoi o non vuoi c’è sempre qualcosa che va storto. O la pasta non gonfia, o la lascio lievitare per troppo tempo, o aspetto troppo poco, o fa troppo freddo, o poi al momento di stenderla si straccia, o dulcis in fundo la faccio cuocere troppo sbruciacchiandola qua e là. Tutto questo fino a ieri! Dopo varie prove altalenanti, con la pizza di ieri sera mi sento di dire che si sta delineando nel cucinino una ricetta che mi piace e che è quasi del tutto affidabile. Ragion per cui posto questa ricetta nel tentativo di non dimenticarmi cosa ci ho messo, e soprattutto perchè per la prima volta è croccante e soffice e degna di nota.

Continua a leggere »

Mon petit choux

Ahimè lo scorso weekend avrei tanto voluto essere a Verona per il Vinitaly, ma accidentalmente non ho proprio potuto andarci. E siccome tutti gli anni da quindici anni ci si va e si vive una strana sensazione di dejà-vu, quando pochi giorni fa ho realizzato che non ci sarei stata mi sono detta e ripetuta che infondo non mi perdevo niente, che sì sì ma tanto è così grande e dispersiva come fiera che in un giorno solo si vede quasi niente, che come evento è in un certo senso anche ‘out’ (ho letto in giro in proposito che è diventato come il Festival di Sanremo, tutti dicono di non guardarlo ma poi alla fine -anche di nascosto- ci vai e vuoi sapere come è andata, perchè è la tua genetica), e che molto professionalmente potevo anche rimandare alcuni assaggi a momenti più tranquilli e propizi, magari facendo proprio visita a qualche produttore, che come esperienza è sempre molto più significativa. Insomma me la sono raccontata per bene, invece è stata una decisione molto sofferta e domenica mi sono addirittura sorpresa per quanto mi dispiacesse non esserci andata, così anche solo per sentire che aria tira e poter dire ‘io c’ero’. Continua a leggere »

Mi sono presa stamattina un po’ di tempo per leggere bene questo attesissimo articolo uscito oggi su L’espresso, cui già da ieri e per le prossime settimane se non mesi o anni, il mondo dell’enologia e della vitivinicoltura, insieme a quello dei consumatori, della politica, e di chissà quanta altra carta stampata, fa e farà riferimento. L’articolo in sè si vanta di svelare in anticipo gli esiti di un’inchiesta ancora aperta (mi pare l’abbiano battezzata ‘Vendemmia sicura’), con tanto di indispettito commento del Ministro che ci rimane male soprattutto per la fuga di notizie. Continua a leggere »

Foca Pride

foca.jpg

Giorni fa al Tg ho visto nuove immagini di esseri umani (si chiamano così) armati di grandi bastoni che, scesi per la caccia dalla loro barchetta-rifugio, goffi ma sorretti da una evidente bieca motivazione, rincorrevano sul ghiaccio le loro prede, foche ignare e bellissime, innocenti quanto terrorizzate, per colpirle senza pietà fino alla morte. Mi sembrava di sentire la foca gridare “PERCHE’?”. E davvero, non aggiungerei altro.

Ringrazio di tutto cuore Campodifragole per avermi insignita di questo premio così speciale, dicendole subito che ricambio con la stessa intensità la stima e la simpatia che mi ha dimostrato,  che mi onora la motivazione per la quale mi ha premiato e che spero di saper portare avanti per bene questo progetto che ci ha accumunate. Nel contempo ringrazio gli ideatori del premio stesso, che dice di individuare tra i blog che conosciamo quelli che riteniamo siano rari e preziosi, da tutelare perchè unici e forieri di affezione.  Per cui a mia volta mi pregio di premiare…

premiodellafoca.jpg

Continua a leggere »

menudelgiornomuvara.jpg

Festeggio con gioia il primo compleanno di Trattoria Muvara partecipando a questo meme del ‘menù per la trattoria, 15 euro tutto compreso’. Confesso prima di tutto che mi ci voleva questo post per capire finalmente se Uncle Pigor e Aiuolik la trattoria ce l’avessero davvero oppure no, e mi complimento con loro per la bravura e la costanza che hanno sfoggiato in questo primo anno di web log! L’idea della trattoria è sempre vincente, evoca una cucina facile, un po’ rustica, fatta di ingredienti semplici e un pizzico di saggezza, con prezzo comfort e ottimi ricordi. Benvengano le ricette così, belle e buone, cucinate ad occhio e per niente destrutturate :-) E poi confesso che la formulazione dei menù è una cosa che adoro fare… quando ho ospiti oppure una cena a cui tengo, mi piace proprio mettermi a tavolino (o meglio dire al pc) e comporre la sequenza dei piatti in maniera ragionata, immaginare le ricette e magari documentarmi un po’, curare i nomi delle pietanze come si farebbe per un ristorante e qualche volta anche stampare i menù da mettere in tavola :-) Continua a leggere »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.